martedì 15 ottobre 2019

Visitatore num. :80824


Il muro


Firma il mattone
Una iniziativa per la roccolta fondi da destinare al completamento del monastero.



Al fine di evitare qualsiasi contestazione da parte delle autorità finanziarie, si consiglia prima di includere nelle detrazioni, di consultare il proprio commercialista o il patronato che vi assiste.






Le donazioni liberali al monastero effettuate dai privati, siano essi persone fisiche o enti (con o senza personalità giuridica: associazioni, fondazioni, società), in alcuni casi consentono al benefattore un risparmio fiscale. Si tratta delle erogazioni effettuate dai soggetti titolari di reddito di impresa come previsto dal 2° comma dell'articolo 100 del TUIR, che include tra gli oneri deducibili le erogazioni liberali "fatte a favore di persone giuridiche che perseguono esclusivamente finalità comprese fra quelle indicate nel comma I [che menziona esplicitamente le finalità di culto], per un ammontare complessivamente non superiore al 2 per cento del reddito d'impresa dichiarato".
Il Monastero rilascia agli offerenti una ricevuta valida ai fini della deduzione dal reddito d'impresa.
In questo caso è certamente opportuno evitare l'utilizzo del denaro contante e preferire il canale bancario o postale.)